Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_miami

Emergenza Uragani nella circoscrizione

 

Emergenza Uragani nella circoscrizione

 

AGGIORNAMENTI SITUAZIONE TERRITORI INTERESSATI DAI RECENTI URAGANI

FLORIDA KEYS 
Ingenti danni a strutture e attivita' commerciali. In corso di ripristino strutture alberghiere e turistiche. Si consiglia di prendere contatto con l'albergo prescelto, onde verificarne l'abitabilita' ed i servizi, prima di effettuare prenotazioni e viaggi.

PORTO RICO
Il recente Uragano Maria ha causato la totale distruzione dell'isola e delle infrastrutture e servizi. Il ripristino e la ricostruzione sia degli edifici che della rete elettrica ed idrica richiedera' un lungo periodo, superiore ai sei mesi dall'occorrenza. Si ricorda che la zona e' al momento sotto autorita' federale che presta soccorsi, cibo, acqua e controllo erogazione carburante. 

 

 

Negli Stati Uniti la stagione degli uragani inizia ufficialmente il 1 giugno e finisce il 30 novembre. La Florida, ed in particolare le zone costiere meridionale e occidentale, nonchè le coste dell’Alabama e del Mississippi sono le zone più a rischio.

Sono a rischio anche tutte le isole caraibiche della circoscrizione (Bahamas, Turks & Caicos, Cayman Islands, British e U.S. Virgin Islands, Puerto Rico e, in misura minore, St.Maarten e le altre isole olandesi di Saba e St.Eustatius.

Il National Oceanographic Atmospheric Administration (N.O.A.A) segue tutte le fasi degli uragani fino dalla loro formazione al largo dell’Africa, dando man mano informazioni sulla loro intensità e sulla probabile direzione dei medesimi. Tali informazioni sono disponibili sul sito www.noaa.gov/.

Le previsioni del NOAA indicano anche la zona di possibile impatto dell’uragano, che si restringe man mano che l’uragano si avvicina alla costa.

Le Autorità locali, sopratutto in Florida, hanno acquisito una notevole esperienza nella gestione delle emergenze legate agli uragani, e la popolazione conosce le misure da adottare in caso di uragano.

 

A) FLORIDA ED ALTRI STATI USA

Una volta che esiste una forte probabilità di impatto in una determinata zona costiera, le Autorità allertano la popolazione locale raccomandando di adottare una serie di misure di sicurezza, peraltro già ben note ai residenti (rinforzare porte e finestre, fare scorta di acqua, alimentari e batterie, proteggere automobili e imbarcazioni, ecc).

Quando l’arrivo dell’uragano appare certo, viene emesso un “Hurricane Warning” e le Autorità invitano la popolazione delle zone più a rischio a spostarsi nei rifugi (in genere edifici pubblici) oppure emettono un ordine di evacuazione obbligatorio. Di tutto questo viene dato incessante avviso attraverso tutti I mezzi di informazione. Gli alberghi, i campeggi e le strutture che ospitano turisti informano i propri ospiti, dando indicazioni su come comportarsi durante e dopo l’uragano.

Dal momento dell’impatto viene quasi subito interrotta l’energia elettrica, ed anche le comunicazioni telefoniche (compresi i cellulari) e via Internet vengono molto spesso a mancare.

Durante il passaggio dell’uragano, che dura 6-8 ore a seconda della sua dimensione, è assolutamente impossibile uscire all’aperto. Ma anche dopo il passaggio la circolazione è difficile e pericolosa: la caduta degli alberi ostruisce fisicamente molte strade, ed inoltre vi sono molti molti cavi elettrici scoperti, trascinati al suolo dalla caduta degli alberi.

In caso di vasta distruzione di case, negozi ed edifici può essere imposto il coprifuoco nelle zone colpite. La polizia e/o la Guardia Nazionale possono comunque vietare la circolazione in certe zone anche nelle ore in cui non vige il coprifuoco.

Se gli edifici si allagano o vengono danneggiati dal vento, non e’ permesso accedervi fino a quando non vengono rimessi in sicurezza. Quindi non è garantito che la sede del Consolato Generale sia accessibile subito dopo l’eventuale passaggio di un uragano su Miami.

Dopo il passaggio di un uragano, la situazione di emergenza perdura per almeno due settimane, dipendendo dall’intensità dell’uragano e dai Danni agli edifici ed alle infrastrutture.

In Florida nelle areee metropolitane del sud est vi e’ la maggior concentrazione dei cittadini italiani residenti secondo l’anagrafe consolare e cioe’ circa 11570 risiedono a Miami, seguita da Ft Lauderdale (circa 3092), Palm Beach (3200 circa) mentre sulla costa occidentale ne risulterebbero circa un migliaio.

In previsione di un uragano di categoria superiore a 1, il Consolato affitta tre telefoni satellitari per la Sede (uno per il Capo Missione, uno per il funzionario vacario ed uno per l’addetto alle emergenze) ed altri, in numero da determinare a seconda della zona d’impatto dell’uragano, per l’ufficio o gli uffici consolari onorari esistenti delle zone probabilmente interessate. Questo é l’unico modo per poter mantenere con ragionevole certezza le comunicazioni essenziali fino al ripristino della normalità.

 

B) ISOLE CARAIBICHE

Nel periodo che precede l’arrivo di un uragano le Autorità locali prendono analoghe misure di prevenzione e di avviso alla popolazione, come già illustrato per gli Stati Uniti. Durante il periodo di preavviso il Consolato consigliera’, a coloro che ci contatteranno da quella zona, di evacuare immediatamente sia per prevenire danni alle persone che per prevenire una loro scomoda permanenza forzata dopo l’ impatto, dato che la ripresa delle comunicazioni e dei servizi di prima necessita’ (acqua potabile, energia elettrica, etc.) sara’ assai lenta. A parte la mancanza di adeguate strutture locali e dei necessari mezzi per ristabilire i servizi necessari, la natura stessa del territorio richiede infatti che i soccorsi, provengano per via aerea e via mare, appena gli aeroporti ed I porti siano riaperti e la cui tempistica sara’ determinata in base ai danni subiti.

Generalmente i turisti che sono rimasti sull’isola durante l’uragano vengono evacuati man mano che si renderanno disponibili i primi voli. A questo proposito si elencano qui di seguito le Isole dove abbiamo un corrispondente consolare: Puerto Rico, Bahamas, British Virgin Islands, Turks & Caicos.

Mentre non abbiamo corrispondenti alle US Virgin Islands, St. Marteen, St. Eustatius,Saba e Cayman Islands.

Non disponendo quindi di una presenza consolare in tutte le isole, le comunicazioni e la possibilita’ di fornire un eventuale assistenza a chi sia rimasto in questo territorio dopo il passaggio di un uragano presenta invece alcune difficolta’ di ordine pratico anche laddove vi fosse un ufficio consolare onorario. Basta pensare per esempio all’arcipelago delle Bahamas composto da circa 800 isole dove sull’isola di Freeport disponiamo di un Vice Consolato Onorario. Se per esempio dopo un Uragano si volesse verificare la presenza di cittadini italiani e le loro condizioni nelle Bahamas cio’ sarebbe possibile forse solo per l’isola di Freeport, ma non per Eleutera, Bimini, Nassau e cosi’ via, essendo il trasporto e la comunicazione con le altre isole dell’arcipelago generalmente interrotto per diversi giorni, sia per i danni subiti ai porti ed aeroporti locali, sia per l’impossibilita' di coprire totalmente un territorio cosi’ vasto e frastagliato.

Per le Antille Olandesi ed i territori britannici d’oltremare siamo invece in contatto con i colleghi dei locali consolati generali britannico ed olandese, incaricati delle eventuali emergenze in quelle zone con i quali collaboriamo, aggiornando anche i nostri contatti con gli uffici preposti alle emergenze in quelle isole.

 

 

CARTE GEOGRAFICHE UTILI

SUD EST USA

 

1 0

 

 

FLORIDA

 

 

ISOLE CARAIBICHE

 

 

INTERVENTO ed assegnazione del personale in caso di arrivo di un Uragano:

Il Console Generale o il Reggente nomina i responsabili del nucleo operativo.

- Dichiarata l’emergenza il personale in Sede e’ da considerarsi in servizio 24ore al giorno 7 giorni su 7 per il perdurarsi dell’emergenza ed ha l’obbligo di mantenersi in contatto con il Capomissione in qualsiasi maniera possibile.

- I satellitari sono affittati e consegnati come previsto al personale selezionato ed ai rappresentanti consolari onorari nelle zone piu’ probabilmente interessate. (tenendo sempre presente che nonostante i piu’ moderni mezzi di previsione a volte gli uragani variano improvvisamente il percorso).

- Fornire i nuovi numeri dei satellitari all’Ambasciata in Washington ed al Ministero degli Affari Esteri (unita’ di crisi) a Roma.

- Prima dell’arrivo dell’uragano si contattano le autorita’ locali per sapere quali misure verranno adottate dopo l’impatto e si aggiornano nuovamente i contatti telefonici degli stessi uffici, indicando loro i nostri numeri satellitari.

- Dopo l’impatto si attiva il personale anche a mezzo di visita personale, non appena le strade siano agibili e si distribuendo a ciascuno i compiti necessari fino al ritorno alla normalita’.

 

A) STATI UNITI

Numeri Utili:

American Red Cross

☎ 305-644-1200

www.miamiredcross.org

 

Federal Emergency

Management Agency

☎ 1-800-621-FEMA (3362)

☎ TDD: 800-462-7585

www.fema.gov

 

Florida Power and Light

☎ 1-800-4-OUTAGE (1-800-468-8243)

 

Florida Division of Emergency Management

2555 Shumard Oak Boulevard

Tallahassee, Florida 32399-2100

☎ 850-413-9969

 

MIAMI

Aeroporto Internazionale

☎ 305.876.7000

 

Homeland Security Carrier Liaisons Office

☎ 305.874.5444

 

Protocollo Aeroporto

☎ 305.876.7457

 

ALITALIA

Caposcalo:

Tania Nicoletti

☎ 305.218.3909

 

Miami Dade POLICE

Director: James K. Loftus

✉ isinfo@mdpd.com

☎ 305-471-3272

Fax: 305-471-2163

 

U.S. Department of State. Office of Foreign Mission (OFM)

95 Merrick Way Suite 505

Coral Gables, FL 33134

305.442.4943

 

City of Miami Beach

Tourism and Convention Office

Director

Michael Aller

☎ 305.673.7400

☎305.331.9123

Fax : 786.394.4136

SOLO PER EMERGENZA : pager 305.841.3069

 

ORLANDO

Consolato Onorario

L.Cicchetti

☎ 407.342.5998 (cell.)

☎ 407.869.9702 (fax)

 

Aeroporto Internazionale

Greater Orlando Aviation Authority (GOAA)

Orlando International Airport

One Airport Blvd

Orlando, Florida 32827-4399

☎ (407) 825-2001

 

Carolyn Fennel

Director Media relations

☎ 407.825.2055

 

TSA / Orlando

John Daly

☎ 407.563.4067

 

FORT LAUDERDALE

Aeroporto Internazionale- informazioni

☎ 954-359-1200

Broward Sheriff’s Office (BSO)

 

BSO Central Dispatch (nucleo operativo):

☎ 954-765-5124

Fax: 954-359-0238

 

PALM BEACH

Aeroporto Internazionale

Palm Beach International Airport

1000 Turnage Boulevard

West Palm Beach, FL 33406

☎ (561) 471-7420

 

Palm Beach Sheriff’s Office

☎ 561-686-4246

 

Corrispondenti Consolari in Florida

Pensacola

Socrate Gentile,

☎ 850.474.9766

 

Sarasota

Richard Storm

☎ 941.350.5766

☎ 941.957.0851

 

Vero Beach

A.Anzalone

☎ 585.261.7533

 

TAMPA

South Carolina

Sergio Fedelini

Vice Consolato

 

Charleston

Competenza anche sul porto di Savannah (Georgia).

☎ 843.270.3659

☎ 843.971.4100

 

Mississippi

DavidGratta

Corrispondente consolare

☎ 601.520.1455

☎ 601.268.3191

 

B) ISOLE CARAIBICHE

Antille Olandesi

(Consolato Generale d’Olanda a Miami

Console Generale

☎ 786.866.0485

☎ 786.866.0480)

 

St Maarteen

Director of Fire Dept. & Disaster Management Service

Mr Paul Martens

☎ 599.542.6001; ☎ 599.542.1215; ☎ 599.542.1217; ☎ 599.586.1690

✉ Paul.martens@brandweersxm.net

☎ 599.542.6526

 

Preparadness Coordinator & Fire Commander

Winston Salomon

☎ 599.542.6526

☎ 599.520.2679

 

Saba

Chief of Fire Brigade

Mr Julio Every

☎ 599.416.2586

✉ Winston.salomon@brandsweersxm.net

☎ 599.526.0066

 

St.Eustatius

Chief of Fire Brigade

Andre Bennett

☎ 599.318.2360

✉ abennett95@yahoo.com

☎ 599.318.4482

 

Bahamas

Alberto Suighi

☎ 242.3590995

☎ 242.327.7335-7

 

British Virgin Islands

Mario Pini

Corrispondente consolare

✉ virginpi@yahoo.com

c/o La dolce vita, Waterfront Dr, Tortola, British Virgin Islands

Cell. Signora Pearl Williams – moglie - ☎ (284)-443.5012 ;

Ufficio (La dolce vita) ☎ 284.494.8770 - ☎ 284.441.4826

 

Consolato Generale britannico - Miami

Contatto: Mr Larry Covington, Coordinatore “British Overseas territories”

✉ Larry.covington@bellsouth.net

☎ 305.815.4909

 

Palazzo del Governatore

Ufficio dell’addetto agli affari consolari

☎ 1 (284) 494-2345

 

Cayman Islands

✉ flavio@giowine.com

Flavio Andreatta

Palazzo del Governatore

Ufficio dell’addetto agli affari consolari

☎ 1 (345) 244-2401

 

Puerto Rico

Angelo Pio Sanfilippo

Corrispondente Consolare

Ponce, Puerto Rico

☎ 787.613.9245 -

 

Turks & Caicos

Cosimo Tripodi

Corrispondente consolare

Grace Bay Road the Glass House

Providenciales

☎ 649.3316762

☎ 649.946.5214

Palazzo del Governatore

Ufficio dell’addetto agli affari consolari

☎ 1 (649) 946-2308/9


95